ANCORA IL NOSTRO GATTO PIÙ STRAORDINARIO

The Jaguar

Sola fra i quattro modelli di chitarra principali di Fender, la Jaguar con copertura cromata e dotata di selettori è figlia degli anni ’60, piuttosto che degli anni ‘50. Originariamente pensata come la migliore chitarra, la Jaguar ha percorso la sua strada inaspettatamente straordinaria, dalle onde del surf e dal rock strumentale degli anni ‘60 al punk arrabbiato e al post-punk angolare degli anni ‘70 e ‘80 a moltitudini di devoti di molti generi e sottogeneri dagli anni ‘90 in poi.

Introdotta nel 1962, la Jaguar ha associato una scala più corta da 24" a pickup dal suono più intenso e a una disposizione dei controlli a doppio circuito simile a quella del Jazzmaster. Ha avuto successo nell’era della musica surf degli inizi anni ‘60, durante la quale è nata, e, come la Jazzmaster, ha vissuto una rinascita popolare dagli anni ‘80 in poi, come simbolo di sofisticatezza sovversiva e modesta nelle mani degli antieroi del rock su entrambe le sponde dell’Atlantico.

Corpo asimmetrico

La Jaguar è caratterizzata da un corpo asimmetrico comodo ed elegante.

Circuiti a doppio tono

Come la Jazzmaster, la Jaguar è dotata di circuiti del tono "principali" e "ritmici" separati, ma con ancora più controlli per una maggiore versatilità tonale.

Scala corta, più tasti

La scala è più corta (24") ed è quindi fantastica per musicisti meno alti e mani piccole, tuttavia la tastiera porta 22 tasti.

Ponte tremolo "fluttuante"

La maggior parte dei modelli Jaguar è caratterizzata dal design con cordiera/ponte tremolo "fluttuante" caratteristico di Fender. Altri modelli includono opzioni con ponte moderno, offrendo un’ulteriore distinzione tonale e delle prestazioni.

Click to activate

Sort By

brand

Series

Page 1 of 2
Page 1 of 2